Come avere il pieno controllo del denaro in azienda, a fronte di accadimenti sempre più aleatori

Il sistema software di Tesoreria Avanzata di SORMA s.p.a./Gruppo Centro Paghe consente al management di gestire al meglio i rischi economici e strategici cui oggi l’impresa è più esposta a causa della contingenza

L’attuale periodo di incertezza, con la progressiva finanziarizzazione dei mercati, richiede alle imprese di conoscere i rischi cui sono esposte e di comunicarli, come indicato anche dalla legislazione (vedi Art. 2428 Relazione sulla gestione). Tra i molteplici tipi di rischio che il management deve affrontare, ci sono quelli finanziari relativi a liquidità, credito e mercato. I rischi finanziari di mercato impattano sulla Tesoreria, che deve garantire il pieno controllo della leva finanziaria, a fronte delle opera- zioni d’impresa tipiche delle aree Vendite, Acquisti e del Board (investimenti/disinvestimenti, finanziamenti, ecc.), chiamati oggi a prendere decisioni in tempi rapidi a fronte di accadimenti imprevedibili.

Come ben descrive Andrea Paravicini, in un articolo su Nuove Tecnologie, è l’organizzazione ed il controllo dei flussi finanziari storici e prospettici a consentire di prendere decisioni consapevoli per acquisti, vendite e investimenti e quindi diventa essenziale per l’impresa disporre di una piattaforma software di Tesoreria Avanzata. Un sistema software di Tesoreria Avanzata, come quello di SORMA/Gruppo Centro Paghe, fa da ponte tra il mondo bancario e i sistemi ERP ed HR (FIG.1).

Analizzando i dati raccolti da entrambi gli ambienti, consente di elaborare flussi di cassa, corredati di informazioni esplicative della situazione finanziaria aziendale attuale e a preventivo (rolling forecasts).

Il sistema di Tesoreria Avanzata di SORMA/Gruppo Centro Paghe ottimizza tutti i processi di gestione finanziaria, consentendo:

  • l’automatizzazione delle attività di: acquisizione e spedizione dei flussi, di riconciliazione, integrando il sistema bancario, e di aggiornamento del sistema contabile a seguito delle azioni effettuate dalla tesoreria;
  • il controllo sistematico delle condizioni applicate dalle banche, per ottenere la riduzione degli oneri finanziari;
  • le simulazioni, utili a confrontare le condizioni bancarie effettive e a scegliere il tipo di rapporto più conveniente;
  • il monitoraggio quotidiano della liquidità;
  • la prevenzione delle criticità, l’ottimizzazione dell’utilizzo degli affidamenti e della distribuzione dei servizi agli Istituti bancari;
  • la gestione centralizzata multi-societaria (cash pooling), multinazionale e multilingua, configurando Gruppi di imprese in multi-valuta e identificando la valuta della capogruppo; • la gestione di tutte le operazioni in valuta.


CORRELATI