Siamo nei primi anni venti, quando il Cavalier Luigi Codega, appassionato motociclista, iniziò a studiare e a realizzare le prime molle di ritorno per i freni per biciclette e piccole moto. Nel giro di pochi anni, la spinta derivante da questa passione trovò pieno sfogo nel settore automobilistico, all’epoca in forte espansione, realizzando molle per motori e sospensioni.

In seguito fu il figlio Fabio Codega, subentrato nel corso degli anni al timone dell’azienda, a realizzare le innovazioni tecniche e a ottimizzare la produzione, aumentando la gamma di prodotti e mantenendo alto il livello qualitativo che da sempre distingue il mollificio.

Ancora oggi l’azienda è una realtà industriale condotta dall’erede Luigi Codega, nel pieno rispetto della tradizione industriale familiare.

 

 

Luigi, ci racconta brevemente come si è evoluta la vostra azienda?

All’ inizio eravamo legati soprattutto al settore del ciclo e del motociclo, ma a breve altri settori iniziarono a richiedere molle in numeri importanti quali elettrico, meccanico, oleodinamico che rappresentano ancora oggi i nostri clienti di riferimento.

 

Quale è il vostro rapporto con l’innovazione?

Quando è nata la nostra azienda realizzava internamente i propri impianti meccanici, permettendoci di avere prestazioni superiori rispetto a quelle reperibili in commercio. I nostri primi brevetti erano proprio relativi allo sviluppo delle apparecchiature meccaniche, molte delle quali sono ancora attuali specialmente per le piccole produzioni. Ancora oggi cerchiamo di tenerci aggiornati sugli sviluppi tecnologici del settore, specialmente quelli legati all’elettronica.

 

È questo il vostro punto di forza?

Il nostro punto di forza è quello di lavorare a stretto contatto con il cliente, fornendogli supporto dalla progettazione alla realizzazione della molla con un’attenzione particolare alla qualità.
Forniamo una grossa azienda del settore automotive, azienda fornita da ben sei mollifici, siamo diventati il loro mollificio di riferimento e rientriamo nei primi dieci fornitori come punteggio riferito alla qualità su circa 500 fornitori.

 

L’innovazione oggi passa anche dalle tecnologie digitali, in che modo state affrontando questa sfida?

Sicuramente le tecnologie digitali ci stanno fornendo risorse assolutamente impensabili anche solo pochi anni fa, questo ci impone di essere costantemente aggiornati ed avere maestranze sempre più motivate nell’ acquisire nuove competenze. Diciamo che i giovani entrano in azienda con una mentalità assolutamente più moderna e recettiva.

 

 

Siete soddisfatti dei risultati raggiunti?

Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti anche se, confrontandoci soprattutto con aziende estere, ci rendiamo conto come esse crescano più velocemente di noi. Certamente la tassazione e la burocrazia italiane non ci agevolano, ma ciò nonostante siamo in un periodo positivo e abbiamo in progetto investimenti per aumentare la produzione e la qualità.

 

 

Luigi Codega

Titolare di Mollificio Luigi Codega


CORRELATI